News

Ti hanno detto che non hai più l’età per essere sottoposto ad una ricostruzione del legamento crociato anteriore?

👉 L’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore viene eseguito più frequentemente in pazienti giovani e attivi, mentre nei pazienti di mezza età e anziani vengono adottati per lo più trattamenti conservativi.

👉Tuttavia, anche le persone di mezza età e le persone anziane potrebbero avere alte esigenze funzionali sull’articolazione del ginocchio se sono coinvolte in attività sportive.⛹️‍♂️🚴‍♂️🏌️‍♂️

👉Diversi studi hanno dimostrato che i trattamenti conservativi potrebbero aumentare il rischio di instabilità residua e di lesioni associate al ginocchio.🤕

👉Inoltre, è stato segnalato un alto tasso di lesioni secondarie dopo trattamento conservativo, quando i pazienti sono tornati a livelli di attività moderati o elevati.🤕

👉Con il miglioramento delle tecniche anestesiologiche e chirurgiche, delle strumentazioni e dei programmi di riabilitazione, le indicazioni per l’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore sono state ampliate.💪

👉L’età non viene più considerata una controindicazione per essere sottoposti ad un intervento di ricostruzione del crociato.💡🎉

📢MA ALLORA SI PUÒ RICOSTRUIRE IL CROCIATO ANCHE OLTRE I 50 ANNI?⛹️‍♂️

📚Questo studio ha valutato i risultati clinici e funzionali della ricostruzione del legamento crociato anteriore, incluso il ritorno allo sport e la progressione dell’artrosi, in pazienti di età pari o superiore a 50 anni.

🗃Sono stati arruolati 67 pazienti con un’età media di 56,6 anni.

📈E’ stato registrato un miglioramento clinico del punteggio IKDC (da 41,4 prima dell’intervento a 88,9 dopo l’intervento), del punteggio Lysholm (da 49,8 a 86,1) e del punteggio di attività di Tegner (da 2,7 a 4,4).

📈36 pazienti (53,7%) sono tornati al livello di sport pre-infortunio e 18 (22,9%) sono tornati ad attività sportive con minore intensità.

📈Non è stata registrata nessuna complicazione maggiore, ri-rottura o peggioramento dell’artrosi.

📢In conclusione, i pazienti di età pari o superiore a 50 anni sottoposti a ricostruzione di crociato beneficiano di significativi miglioramenti clinici e del livello di attività sportiva, senza instabilità residua e gravi complicazioni o deterioramento dell’artrosi del ginocchio per almeno 2 anni.

📢Questi risultati supportano l’ ipotesi che i pazienti di 50 anni o più che esercitano regolarmente attività atletiche potrebbero trarre beneficio dall’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore.💪🎉🔝

#acl #aclreconstruction #orthopedics #rehabilitation #albertovascellari

https://www.arthroscopyjournal.org/…/S0749-8063(19…/fulltext

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *